Fortitudo Baseball Bologna

Questo sito utilizza i cookie!

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per saperne di piu'

Approvo
Al nono inning è UnipolSai a Padova Buona anche la seconda per la UnipolSai Assicurazioni Fortitudo Bologna, ma la fatica è stata tanta per battere di nuovo il coriaceo Tommasin Padova, che sul proprio terreno di gioco ha tenuto impegnata fino alla fine la squadra felsinea, nella seco... LEGGI TUTTO
Successo in rimonta per l'UnipolSai Inizia con il piede giusto il campionato 2018 della UnipolSai Assicurazioni Fortitudo Bologna che si afferma sul Tommasin Padova con il risultato di 7 a 3. Una gara equilibrata fino alla sua metà, con i veneti in vantaggio di due lunghezze al quarto... LEGGI TUTTO
Fortitudo UnipolSai, via al campionato 2018 Dopo la final four di Coppa Italia, con la brillante vittoria della UnipolSai Fortitudo, entra nel vivo la stagione 2018 del baseball italiano, con la “opening week” della regular season del suo massimo campionato, da quest’anno tornato alla ve... LEGGI TUTTO
UnipolSai Fortitudo vince la Coppa Italia La Coppa Italia numero 11 consolida la stella d'argento stampata sulle nuove divise della UnipolSai Assicurazioni Fortitudo Bologna. La squadra di baseball bolognese, allenata per il terzo anno consecutivo da Daniele Frignani, vince la finale per 13 ... LEGGI TUTTO

In primo piano

Scopri tutte le foto della stagione 2013 della Fortitudo Unipol Bologna: clicca QUI

Fortitudo Baseball Club 1953 Bologna

Giuseppe Mazzanti alla Fortitudo Baseball

Mazzani in azzurro (Ezio Ratti - FIBS)Dopo aver per anni accarezzato il sogno di vedere questo giocatore vestire la divisa biancoblu della Fortitudo Baseball, ecco che la società bolognese estrae dal proprio mazzo un “carico” a sorpresa nella campagna di rafforzamento per la stagione 2018.

Giuseppe Mazzanti, nato a Roma il 5 aprile 1983, apprezzato e storico terza base del Nettuno, mazza inesorabile e potente, ma nello stesso tempo disciplinata, perno e punto di forza delle squadre nelle quali ha militato, nazionale compresa, approda finalmente sotto le due torri, candidandosi ad occupare un posto stabile nel cuore del lineup felsineo.

 

Comincia a fine anni 90 la sua carriera ai massimi livelli del baseball italiano, ancora sedicenne, nelle fila del Nettuno (batte .313 in regular season in 7 gare), poi un paio di stagioni “a farsi le ossa” in serie A2 con la seconda squadra della città laziale, per varcare l’oceano nel 2002 e provare l’avventura nel baseball professionistico nord americano, entrando nella franchigia dei Seattle Mariners, disputando una stagione in Rookie League con Arizona League Mariners, dove lascia la sua impronta battendo 4 doppi, un triplo e 3 fuoricampo. Nel 2003, all’età di 20 anni, il ventenne destro in battuta torna nella sua Nettuno, diventando il principale punto di forza della gloriosa formazione laziale.

Per tutti ormai è Peppe Mazzanti e basta il suo nome scandito dagli speaker dei diamanti italiani a incutere timore a pitcher e difesa avversari, che lo giocano sempre con cautela. Tante volte il passaggio in base è gratuito, ma tante volte la sua mazza inesorabile colpisce e punisce, soprattutto nei momenti “caldi” e importanti dell’incontro. Dal 2004 al 2008 il Nettuno centra i playoff, nel 2007 e 2008 arriva in finale, perdendola contro Grosseto e San Marino, ma Peppe conquista in entrambe le stagioni il titolo di MVP del campionato italiano. Nel 2007 chiude la regular season con medie stellari: .343 in battuta, .459 on base e .587 di slugging, frutto di 18 doppi, un triplo e 5 fuoricampo in 42 incontri. Nei playoff e in finale le medie si alzano ulteriormente. Ancor più impressionante la stagione 2008 (media .392, on base .516 e slugging .574 in 39 gare, con 9 doppi e 6 fuoricampo) e anche in questo caso cresce in post season.

Nel 2008 e 2009 la rivincita europea, battendo il San Marino e la Fortitudo nel massimo trofeo continentale, mentre nel 2011 altra finale scudetto persa contro i titani, ma per Peppe e compagni arriva il successo in Coppa Italia. Nel 2014 si interrompe lo storico rapporto con Nettuno e avviene il clamoroso trasferimento a Rimini per due stagioni. Nella prima arriva la coppa Italia e nella seconda il primo scudetto conquistato da Mazzanti, a spese proprio della Fortitudo. Nel 2016 e 2017 torna sul Tirreno nelle fila dell’Angel Service, che porta ai playoff in entrambe le stagioni, dimostrandosi ancora fra i migliori battitori del lineup. Nell’ultima regular season ha disputato 30 partite battendo con la media di .293, con 8 doppi e 4 fuoricampo, per una media slugging di .495, il secondo della squadra alle spalle di Bermudez e una media on base di .459, il migliore in questo caso dei nettunesi, frutto di ben 27 basi guadagnate oltre a 5 colpiti.
Mazzanti ha esordito in azzurro ai mondiali 2003 disputati a Cuba, ha partecipato alla spedizione olimpica di Atene 2004 e al World Baseball Classic 2009, ai mondiali del 2007 e 2011, agli europei 2007, 2010 e 2016.

di Claudio Adelmi

La foto è di Ezio Ratti - Fibs.it.

Sostenitori

Seguici su

Fortitudo Baseball su Youtube RadioNettunoPicc Il logo di TRC TV  

Prossimi Appuntamenti Casalinghi


SERIE A1 -
SECONDA GIORNATA REGULAR SEASON

 
@ Stadio Gianni Falchi (Bologna)
 
Sabato 28 aprile,
ore 15.30 e ore 20.00:
UnipolSai Bologna - Padule

 
#AllTogether
 

Cerca nel sito

Baseball.it rss