Fortitudo Baseball Bologna

Questo sito utilizza i cookie!

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per saperne di piu'

Approvo
I complimenti del Presidente del CONI Malagò “Lo sport italiano saluta con orgoglio un altro, grande successo di credibilità e programmazione. Rivolgo i più sinceri complimenti alla Fortitudo Baseball e al Parma Baseball per il grande gioco di squadra che, esaltando un principio caro al nos... LEGGI TUTTO
Bologna ospiterà il girone di qualificazione alle Olimpiadi! “L'annuncio tanto atteso è finalmente arrivato. Siamo onorati e grati alla WBSC e al suo presidente, Riccardo Fraccari, per averci affidato l'organizzazione, assieme al Parma Baseball, di un evento di tale spessore”. Queste le parole del preside... LEGGI TUTTO
Leo Ferrini è un giocatore della UnipolSai Fortitudo La UnipolSai Fortitudo si è assicurata le prestazioni per la stagione 2019 di Leonardo Ferrini, interno italo venezuelano che proviene dal San Marino e arriva sotto le due torri con la formula del prestito dal Reggio Emilia, che ne detiene il cartel... LEGGI TUTTO
Ericson Leonora e Riccardo Bertossi in biancoblu Come preannunciato dal direttore sportivo Christian Mura, nel corso del tradizionale incontro pre natalizio con la stampa, la UnipolSai Fortitudo si è assicurata le prestazioni di Ericson Leonora e Riccardo Bertossi, entrambi provenienti dal Ronchi ... LEGGI TUTTO

In primo piano

Scopri tutte le foto della stagione 2013 della Fortitudo Unipol Bologna: clicca QUI

Fortitudo Baseball Club 1953 Bologna

Giuseppe Mazzanti alla Fortitudo Baseball

Mazzani in azzurro (Ezio Ratti - FIBS)Dopo aver per anni accarezzato il sogno di vedere questo giocatore vestire la divisa biancoblu della Fortitudo Baseball, ecco che la società bolognese estrae dal proprio mazzo un “carico” a sorpresa nella campagna di rafforzamento per la stagione 2018.

Giuseppe Mazzanti, nato a Roma il 5 aprile 1983, apprezzato e storico terza base del Nettuno, mazza inesorabile e potente, ma nello stesso tempo disciplinata, perno e punto di forza delle squadre nelle quali ha militato, nazionale compresa, approda finalmente sotto le due torri, candidandosi ad occupare un posto stabile nel cuore del lineup felsineo.

 

Comincia a fine anni 90 la sua carriera ai massimi livelli del baseball italiano, ancora sedicenne, nelle fila del Nettuno (batte .313 in regular season in 7 gare), poi un paio di stagioni “a farsi le ossa” in serie A2 con la seconda squadra della città laziale, per varcare l’oceano nel 2002 e provare l’avventura nel baseball professionistico nord americano, entrando nella franchigia dei Seattle Mariners, disputando una stagione in Rookie League con Arizona League Mariners, dove lascia la sua impronta battendo 4 doppi, un triplo e 3 fuoricampo. Nel 2003, all’età di 20 anni, il ventenne destro in battuta torna nella sua Nettuno, diventando il principale punto di forza della gloriosa formazione laziale.

Per tutti ormai è Peppe Mazzanti e basta il suo nome scandito dagli speaker dei diamanti italiani a incutere timore a pitcher e difesa avversari, che lo giocano sempre con cautela. Tante volte il passaggio in base è gratuito, ma tante volte la sua mazza inesorabile colpisce e punisce, soprattutto nei momenti “caldi” e importanti dell’incontro. Dal 2004 al 2008 il Nettuno centra i playoff, nel 2007 e 2008 arriva in finale, perdendola contro Grosseto e San Marino, ma Peppe conquista in entrambe le stagioni il titolo di MVP del campionato italiano. Nel 2007 chiude la regular season con medie stellari: .343 in battuta, .459 on base e .587 di slugging, frutto di 18 doppi, un triplo e 5 fuoricampo in 42 incontri. Nei playoff e in finale le medie si alzano ulteriormente. Ancor più impressionante la stagione 2008 (media .392, on base .516 e slugging .574 in 39 gare, con 9 doppi e 6 fuoricampo) e anche in questo caso cresce in post season.

Nel 2008 e 2009 la rivincita europea, battendo il San Marino e la Fortitudo nel massimo trofeo continentale, mentre nel 2011 altra finale scudetto persa contro i titani, ma per Peppe e compagni arriva il successo in Coppa Italia. Nel 2014 si interrompe lo storico rapporto con Nettuno e avviene il clamoroso trasferimento a Rimini per due stagioni. Nella prima arriva la coppa Italia e nella seconda il primo scudetto conquistato da Mazzanti, a spese proprio della Fortitudo. Nel 2016 e 2017 torna sul Tirreno nelle fila dell’Angel Service, che porta ai playoff in entrambe le stagioni, dimostrandosi ancora fra i migliori battitori del lineup. Nell’ultima regular season ha disputato 30 partite battendo con la media di .293, con 8 doppi e 4 fuoricampo, per una media slugging di .495, il secondo della squadra alle spalle di Bermudez e una media on base di .459, il migliore in questo caso dei nettunesi, frutto di ben 27 basi guadagnate oltre a 5 colpiti.
Mazzanti ha esordito in azzurro ai mondiali 2003 disputati a Cuba, ha partecipato alla spedizione olimpica di Atene 2004 e al World Baseball Classic 2009, ai mondiali del 2007 e 2011, agli europei 2007, 2010 e 2016.

di Claudio Adelmi

La foto è di Ezio Ratti - Fibs.it.

Sostenitori

Seguici su

  RadioNettunoPicc                                    Il logo di TRC TV                                                                          

Fan-Shop

FanShop
 

Cerca nel sito

Baseball.it rss