Fortitudo Baseball Bologna

Questo sito utilizza i cookie!

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per saperne di piu'

Approvo
C'è tanta UnipolSai Fortitudo nelle nazionali del Super 6 Ci saranno molti giocatori della Fortitudo UnipolSai in campo al Super 6, torneo per nazionali in partenza in Olanda da martedì 18 settembre e che vedrà in campo le compagini dell'Italia, della Germania, della Spagna, della Repubblica Ceca, del Bel... LEGGI TUTTO
Le foto della festa Scudetto dell'UnipolSai Fortitudo! Nella giornata di sabato 8 settembre, l'UnipolSai Fortitudo Bologna ha celebrato la vittoria dell'Undicesimo Scudetto insieme a oltre 150 tifosi allo stadio Gianni Falchi. Tra un brindisi e un pezzo di torta, tutti i presenti hanno così continuato l... LEGGI TUTTO
Arriva a Bologna la Volleyball Men’s World Championship. Prezzi speciali per gli abbonati Fortitudo Anche la Fortitudo Baseball, insieme a Bologna Fc 1909, Virtus Pallacanestro e Fortitudo Pallacanestro, si impegna per una unica, speciale collaborazione con la pallavolo. Il 21, 22 e 23 settembre 2018 saranno infatti date storiche per lo sport a Bo... LEGGI TUTTO
Sabato 8 settembre la festa Scudetto allo stadio Gianni Falchi! La Fortitudo UnipolSai Bologna, che ha conquistato l'undicesimo scudetto della propria storia grazie al successo in finale contro il Parma Clima, celebrerà la vittoria del titolo insieme ai propri tifosi nella giornata di sabato 8 settembre alle ore... LEGGI TUTTO

In primo piano

Scopri tutte le foto della stagione 2013 della Fortitudo Unipol Bologna: clicca QUI

Fortitudo Baseball Club 1953 Bologna

UnipolSai "tratta male" anche la T&A e va ai playoff

Garcia vs smPer la diciottesima stagione consecutiva, la Fortitudo Baseball accede alle fasi finali del campionato, la post season così definita oltre oceano, insomma i playoff del massimo campionato italiano di baseball. La UnipolSai Assicurazioni Fortitudo Bologna ottiene questo risultato con ben sette gare di anticipo dal termine della regular season, battendo la T&A San Marino al termine di una partita giocata nell'impianto casalingo del Gianni Falchi, dominata sin dal primo attacco, con il risultato finale di 13 a 3, con partita sospesa al settimo inning per manifesta superiorità, nell'incontro valevole come gara1 del quarto turno del girone di ritorno. La replica domani sera sotto il Titano, ore 19.30.

Vincendo stasera, la squadra biancoblu si è assicurata anzi tempo anche una posizione finale di vertice in classifica, che le consente sicuramente di iniziare i playoff con il fattore campo a proprio favore e solo il Rimini, da qua alla fine del girone di ritorno, avrà la possibilità, almeno a livello aritmetico, di insidiare il primo posto di Bologna, quello che consegna uno dei due “ticket” per la massima competizione europea.

Partita sbloccata da Osman Marval con un doppio e praticamente decisa al primo inning, complice una pessima serata del lanciatore partente ospite che subisce cinque punti. I biancoblu segnano anche nelle tre riprese successive e i tre punti al quarto inning, con un fuoricampo da due punti di Robel Garcia (4 su 4, triplo, fuoricampo e 4 RBI), che ha sfiorato il cycle, hanno poi messo in cassaforte un risultato a dire il vero mai parso in discussione. Jorge Martinez ha confermato le qualità che i bolognesi hanno imparato a conoscere, ottenendo il sesto successo personale, lanciando 5 inning, nei quali ha concesso un solo punto, con due valide e una base ball al passivo, a fronte di 4 eliminazioni al piatto. Non una serata brillante invece per Crepaldi, sostituito da Pizziconi dopo aver subito da Ferrini il doppio da due punti che ha riavvicinato i titani al settimo inning, prima di subire le tre segnature al cambio di campo che hanno decretato la fine anticipata del match, una sconfitta davvero pesante per i titani anche in chiave lotta playoff.

Un Jimenez “impresentabile” compromette la situazione sin dal primo attacco bolognese, “toccato” pesantemente dalle mazze biancoblu ma mettendoci anche del proprio, con difficoltà a trovare l'area di strike e anche un grave errore difensivo. Apre Nosti con una valida, segue Moesquit che ottiene una base ball, poi Flores arriva in prima su scelta difesa, con Nosti in terza e l'out di Moesquit in seconda. Arriva l'artiglieria pesante, con il doppio al centro di Marval, che porta due segnature, segue Mazzanti che con un singolo spinge a punto lo stesso Marval. L'attacco continua con un errore di assistenza all'interbase dello stesso pitcher sammarinese su Lampe, che batte in potenziale doppio gioco. Il risultato è ancora uomini agli angoli. Segue Garcia che punisce con un triplo al centro, che porta il risultato sul 5 a 0, prima che Jimenez trovi il modo di ottenere le due eliminazioni per chiudere la ripresa. La “doccia” del partente del San Marino è però rimandata di poco, perché al secondo attacco i biancoblu aprono con i doppi a sinistra in sequenza di Nosti e Moesquit, portando il tabellone sul 6 a 0. Chiarini in un primo momento conferma il suo partente, per sostituirlo successivamente con Garata sui quattro ball a Marval. Al terzo inning ce n'è anche per il rilievo, che subisce in apertura i singoli “in stecca” di Garcia e Vaglio. Sulla battuta di Agretti, Pulzetti assiste per l'out in seconda a Babini, ma nel tentativo di ottenere un doppio gioco, Babini sbaglia l'assistenza in prima e così entra il punto del 7 a 0, che chiude così la prima parte del match, dove si distinguono fra i biancoblu anche Martinez sulla collinetta e Garcia, autore di un paio di pregevoli giocate difensive. Al quarto inning arrivano le prime valide dei titani, ad opera di De Wolf, che colpisce un doppio e Bermudez (singolo), che lo spinge in terza in situazione di un eliminato. La botta di Colabello tradisce stavolta Garcia, che fallisce la presa in “backhand”, consentendo l'ingresso del primo punto degli ospiti, mantenendo inalterata la situazione sulle basi. Martinez non si scompone e ottiene i due out per chiudere l'attacco ospite. Al cambio di campo, nuovo cambio di lanciatore per la T&A con l'ingresso di Cherubini, ma non cambia l'andazzo, perché, con due out, Mazzanti (singolo più errore) corre a casa base dalla seconda sulla valida di Lampe, arrivando salvo in scivolata. Segue Garcia con il fuoricampo al centro che porta Bologna in doppia cifra. Al sesto inning, Crepaldi sale sulla collinetta dei biancoblu e soffrendo esce con autorità da una situazione di basi piene (quattro ball a De Wolf, singolo di Bermudez ed errore di Marval su Colabello). Nella ripresa successiva, tuttavia, il rilievo bolognese è punito dal lungo doppio al centro di Ferrini, che porta a casa due segnature, episodio che suggerisce a Frignani la sostituzione con Pizziconi. Al cambio di campo, con Coveri a lanciare, l'UnipolSai riempie le basi senza eliminati (singoli di Garcia e Vaglio, quattro ball per Agretti). Tocca Dobboletta verso il terza base, la palla corre a pochi centimetri dalla linea di foul e diventa un singolo interno utile per una segnatura. Un brutto lancio di Coveri causa l'ingresso di un secondo punto e infine due “passaggi gratis” consecutivi a Moesquit e Flores (punto “forzato” a casa base) decretano la sospensione dell'incontro per manifesta superiorità.

IL TABELLINO

 

(Robel Garcia "immortalato" da Lorenzo Bellocchio)

Sostenitori

Seguici su

  RadioNettunoPicc                                    Il logo di TRC TV                                                                          

Fan-Shop

FanShop
 

Cerca nel sito

Baseball.it rss