Fortitudo Baseball Bologna

Questo sito utilizza i cookie!

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per saperne di piu'

Approvo

Archivio news

L'Unipol si impone 16 a 3 al settimo inning sul Sant Boi

Sant Boi annichilito con una pesante manifesta da 16 punti in 3 ore. Giovedì mattina Morreale contro il North Stars Moscow, sconfitto all'esordio dai belgi nella seconda metà del match

L'Europa continua a sorridere alla Fortitudo. I Campioni uscenti liquidano i catalani di Sant Boi con un 16-3 in 7 inning che non lascia spazio ad appelli, in una gara condotta fin dalle prime battute contro un avversario nemmeno lontano parente di quello di un anno fa a Brno. Tutto semplice per Matos, alla settima vittoria in Eurocup in 11 presenze (in totale 85 strikeout in 66 inning), assoluto padrone della scena per le cinque riprese di sua competenza (56 lanci, pochissimi, domenica potrà tornare in campo non affaticato), poi rilevato da Cillo, ancora in leggera difficoltà, e Pugliese per la chiusura.
A vele spiegate anche l'attacco dell'Unipol, a segno per 5 turni su 7, con il big inning da 6 al 5° che ha creato il break decisivo e il gap irrecuperabile per i catalani di San Baudilio de Llobregat. Nove battute valide, fra cui 4 extrabase (doppi di Mazzuca al 1°, Infante al 2°, Ermini al 5°, triplo di Malengo al 7°), ma soprattutto 16 basi per ball e 2 colpiti ottenuti, per concessione dei lanciatori spagnoli Marquez, Matias e Fernandez, tutti in difficoltà con un ordine di battuta del livello della capolista italiana. Importante partire col piede giusto, ma senza montarsi la testa contro un avversario obiettivamente poco competitivo: per la Fortitudo gli esami veritieri ripartono stamattina, quando alle 11 Marco Nanni affiderà il posto da partente contro i campioni di Russia (ieri battuti 8-3 da Hoboken) a Bartholomeo Morreale (riceverà Sabbatani), assente in Coppa Campioni con la casacca bolognese da cinque stagioni (era il 2006, tirò – e bene – contro Puerto Cruz allo Scarpelli di Grosseto). In dubbio Juan Infante, che ieri ha abbandonato il campo nel finale dopo essersi battuto in foul una pallina su un ginocchio. Solo questa mattina il manager saprà se e quanto la botta si è riassorbita, ma nel ritiro biancoblù di Haarlem si respira ottimismo. L'alternativa sperimentata ieri all'ultima difesa: Mazzuca interbase con D'Amico in terza.

Sequenza punti:
Unipol 2 3 0 2 6 0 3
Sant Boi 2 0 0 0 0 1 0

UNIPOL Infante 6 (1/3) (D'Amico PH,5 0/0), Ermini 7 (2/3), Mazzuca 5,6 (1/6), Clemente 8 (0/2), Angrisano 2 (2/4), Castellitto DH (1/3) (Sabbatani DH 0/0), Sartori 3 (1/4), Malengo 9 (1/4), Santaniello 4 (0/2). Lanciatori: Matos (WO, 5 ip, 2 r, 0 er, 3 h, 4 k), Cillo (R, 1 ip, 2 h, 1 r, 1 er, 1 bb, 1 k), Pugliese (RF, 1 ip, 1 h, 1 k).

SANT BOI Rivas 7 (0/4), Salazar 6 (4/4), Martinez 8 (2/4), Carrillo 5 (0/2), Domero 3 (0/3), Hernandez 2 (0/3), Vasquez 9 (0/3), Burguillos DH (0/2), Sanchez 4 (0/3). Lanciatori: Marquez (LO, 3.2 ip, 4 h, 7 r, 5 er, 10 bb, 3 k), Matias (R, 1.1 ip, 4 h, 6 r, 4 er, 2 bb, 1 k), Fernandez (RF, 2 ip, 1 h, 3 r, 1 er, 4 bb).

 

Sostenitori

Seguici su

  IMG 1898                                    Il logo di TRC TV                                                                          

Fan Shop

FanShop

Cerca nel sito