Fortitudo Baseball Bologna

Questo sito utilizza i cookie!

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per saperne di piu'

Approvo

Archivio news

Continua la corsa dell'Unipol

Il vento condiziona la partita e rimette in corsa i belgi fra il 6° e il 7°, ma il perfetto set up Pugliese spezza ogni velleità di rimonta. 8 a 4 il punteggio finale

 

Ci si aspettava un avversario più attendibile dei precedenti, e Hoboken ha dimostrato di essere squadra vera. Ha dovuto sudare la Fortitudo per portare a casa il terzo successo, ma con un attacco andato ancora a segno con 8 punti e 14 valide ha vinto di nuovo sfruttando la legge del più forte. Da applausi a scena aperta i primi cinque inning di Fabio Betto, perfetto sino al singolo del baby D'Oliveira al 5°, poi in difficoltà e costretto a subire 4 punti in 2 difese per via di una serie di incredibili smanicate verso destra del lineup di Anversa che le raffiche intense di vento portavano sempre lontano dalle possibilità del guanto di Malengo. Ha funzionato allora alla perfezione l'innesto di Nicholas Pugliese, ormai una certezza delle rotazioni biancoblù, che ha fermato con uno strikeout Herssens quando, teoricamente, con una battuta valida poteva portare i suoi anche sul 6-7. Morti due volte con seconda e terza occupate, i belgi non sono più riusciti, con Pugliese prima e Moreno poi, a rientrare in corsa e abbandonano la testa della classifica alla Fortitudo, solitaria in attesa del risultato di Amsterdam contro Mosca.
Decisivo, su tutti, Juan Infante, che ha propiziato al 6° il 4-0 con una hit a sinistra per il primo rbi della sua Coppa, e nell'attacco seguente, con due eliminati e il conto pieno, ha parcheggiato al centro del campo la dritta esterna di Bondo, lanciatore in evidente stato di crisi (fra colpiti, basi e valide ha fatto harakiri) lasciato sul monte dai suoi tecnici, con i due punti portati a casa senza i quali la storia sarebbe stata un'altra. In vantaggio per la terza volta su tre fin dal 1°, l'Unipol è sempre stata avanti nel punteggio contro Lorrentop e i suoi rilievi, ha contenuto le levate di capo di Hoboken e sa di giocarsi una grossa fetta di qualificazione oggi, contro Heidenheim, con Cody Cillo: in caso di successo, solo una difficile combinazione di risultati sfortunati e una contorta classifica avulsa potrebbero togliere Brno ai campioni in carica. In campo allo stadio Ookmer alle 11, Nanni ha il dubbio relativo a Clemente, che ha abbandonato il campo per un riacutizzarsi del dolore al polpaccio che già da tempo lo infastidisce: l'alternativa al portoricano è Fornasari, ma una decisione verrà presa solo poco prima del match.

Sequenza punti:
Fortitudo 1 0 1 0 1 1 3 0 1
Hoboken 0 0 0 0 0 2 2 0 0

UNIPOL Infante 6 (3/4), Ermini 7 (0/6), Mazzuca 5 (2/5), Clemente 8 (1/4) (Fornasari 8 1/1), Angrisano 2 (1/4), Castellitto DH (1/5), Sartori 3 (2/4), Malengo 9 (1/3), Santaniello 4 (2/3). Lanciatori: Betto (WO, 6.2 ip, 4 r, 4 er, 7 h, 1 bb, 4 k), Pugliese (R, 1.1 ip, 3 k), Moreno (RF, 1 ip, 2 k).
HOBOKEN Ribbens 4 (2/4), Herssens 8 (1/4), De Quint 6 (1/3) (Hendricks PR 0/0, Van Den Brande 1 0/1), D'Oliveira 2,5 (1/4), Group 7 (0/4), Janssens DH,2 (1/4). Lambrechts 9 (1/4), Veraghtert 5 (0/1) (Giorgiadis 6 0/3), Van Geel 3 (0/1) (Mertens 3 0/0). Lanciatori: Lorrentop (LO, 5 ip, 3 r, 3 er, 7 h, 2 bb, 2 k), Bondo (R, 2 ip), Van Den Brande (RF, 2 ip).

 

Sostenitori

Seguici su

  IMG 1898                                    Il logo di TRC TV                                                                          

Fan Shop

FanShop

Cerca nel sito