Fortitudo Baseball Bologna

Questo sito utilizza i cookie!

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per saperne di piu'

Approvo

Archivio news

Italian Baseball Series: L’UnipolSai è Campione d’Italia per la terza volta consecutiva

foritudo2020Dopo una gara 7 ricca di emozioni e colpi di scena, l’UnipolSai Fortitudo Bologna si conferma, per il terzo anno consecutivo, Campione d’Italia grazie alla vittoria per 6 a 5 sul San Marino. MVP delle finali è stato eletto Alex Bassani lanciatore vincente di gara 7. ‘’ Faccio i complimenti a Lele ed a tutto lo staff tecnico che meritano un grande applauso per essere riusciti a valorizzare questi talenti e ragazzi..’’ queste le parole del presidente Bissa.

Gara ricca di pathos che conclude nel migliore dei modi una serie combattuta ed imprevedibile fino all’ultimo inning. Gli uomini di Chiarini partono in vantaggio già al primo inning mentre la risposta bolognese arriva alla seconda ripresa grazie a 3 punti che mettono fine alla gara di Maestri dopo appena 1.2 riprese lanciate. Gouvea, partente felsineo, è costretto ad abbandonare il campo dopo sole 2 riprese di gioco a causa di un infortunio ed al suo posto sale Bassani. La partita rimane in stallo per due riprese prima di rivivere un botta e risposta tra le due squadre. San Marino accorcia le distanze al 5° mentre la Fortitudo allunga al cambio campo rimettendo 3 lunghezze tra lei e gli ospiti. L’inning seguente gli uomini di Chiarini si riportano sotto di una sola lunghezza mentre quelli di Frignani riescono ad incrementare nuovamente il vantaggio arrivando, cosi, all’ultimo inning sul +2. L’homerun di Celli riporta San Marino ad una sola segnatura dal pareggio ma lo strikeout di Crepaldi, subentrato proprio all’ultimo inning a Bassani, su Reginato regala lo scudetto n.13 della storia bianco blu, il primo del nuovo presidente Bissa. Dopo una sfida di sei partite, UnipolSai e San Marino si contendono il titolo 2020 a gara 7, allo stadio ‘’Serravalle’’ ma con la Fortitudo Bologna come home team. La sfida in pedana vede Maestri opposto a Brolo Gouvea. L’attacco sammarinese parte aggressivo e passa in vantaggio alla prima occasione disponibile. Celli batte un singolo sull’interbase e raggiunge successivamente la seconda sulla smorzata di sacrificio di Avagnina. Angulo batte un fly su Oduber, per l’occasione schierato esterno sinistro, ed è il secondo out della ripresa, allora ci pensa Reginato che con un singolo interno porta a casa Celli per l’1 a 0. Nell’occasione dell’arrivo in prima base del battitore designato sammarinese, il manager Frignani utilizza la propria chiamata di Istant Replay, ma la chiamata arbitrale è corretta e sia Reginato che Celli sono salvi confermando, cosi, l’1 a 0. La risposta bianco blu arriva l’inning successivo. Russo è il primo eliminato mentre Grimaudo batte un lungo doppio alla rete che per un momento aveva dato l’illusione del fuoricampo prima che la palla uscisse da dietro i cartelloni pubblicitari decretando il doppio per regola. Con l’uomo in seconda Bertossi si guadagna una base ball mentre il primo singolo delle finali da parte di Astorri vale il momentaneo 1 a 1. E’ il doppio da 2 RBI di Dreni a portare avanti l’UnipolSai. Didder è il secondo eliminato della ripresa mentre la base ball a Loardi mette fine alla partita di Maestri. Al suo posto sale Garbella N. che elimina Helder ed esce dalla ripresa limitando i danni. La partita vive due inning di stallo prima che il San Marino accorci le distanze. Al 5° attacco ospite Monello e Pulzetti battono un back to back double che porta San Marino ad una sola lunghezza dalla Fortitudo. Al cambio campo, il fuoricampo da due punti di Helder, Didder in base dopo essere stato colpito, riporta Bologna avanti 5 a 2. Il sesto attacco sammarinese inizia con due eliminati poi, dopo un errore della difesa bolognese sulla battuta di Caseres, il doppio di Garbella G. ed il singolo di Monello riducono la distanza tra i due team ad un solo punto. La risposta felsinea non tarda ad arrivare. Astorri è il primo out della ripresa mentre Dreni e Didder battono un singolo a testa. Loardi è il secondo eliminato ed allora Helder è costretto a battere un singolo per portare a casa il sesto punto dell’UnipolSai segnato da Dreni. Si arriva, cosi, al settimo ed ultimo inning di gara 7 sul 6 a 4 in favore degli uomini di Frignani. Bassani vince la lunga sfida con Di Fabio ottenendo uno strikeout che porta la Effe a soli 2 eliminati dal tricolore. Il battitore successivo, Celli, però batte un lunghissimo fuoricampo che riporta gli uomini di Chiarini con il fiato sul collo della Fortitudo e mette fine alla prova di Bassani. Il closer per i bianco blu è Filippo Crepaldi che inizia concedendo una base ad Avagnina ma poi mette fine all’incontro facendo battere ad Angulo un fly agli esterni e mettendo strikeout Reginato, regalando cosi la vittoria alla propria squadra. Il tricolore rimane sotto le due torri per il terzo anno consecutivo e 5° negli ultimi 7 anni.

MVP del match Eugene Helder autore di 3 valide su 4 turni con un fuoricampo, 1 punto segnato e bene 3 punti battuti a casa.

MVP delle finali Alex Bassani che ha concluso la serie con 1 patita vinta, 2 salvezze, 9 riprese lanciate 2 punti concessi a suo carico ed 8 eliminazioni al piatto effettuate per una media PGL di 1.56.

IL TABELLINO

Le parole dei protagonisti

‘’ Non è stato semplice tenere la calma, abbiamo visto che sotto 8 a 0 siamo riusciti a pareggiare e cosi poteva capitare anche gli altri, c’era molta molta agitazione..’’ queste le parole del presidente Bissa in riferimento agli ultimi due eliminati del match. Ha poi chiuso l’intervento ai microfoni di Daniele Mattioli e Marco Nanni cosi: ‘’ Faccio i complimenti a Lele ed a tutto lo staff tecnico che meritano un grande applauso per essere riusciti a valorizzare questi talenti e ragazzi...’’

‘’Penso che nelle prime 6 partite San Marino abbia fatto qualcosa in più rispetto a noi ma in gara 7 siamo stati noi a fare qualcosa in più di loro. E’ stata una bella partita e siamo riusciti a portarla a casa soffrendo dal primo all’ultimo lancio. Questa serie ha ‘’regalato’’ diversi infortuni tra cui Gouvea che ha accusato male al gomito ed abbiamo deciso di cambiarlo onde evitare danni maggiori..’’ queste le parole del manager Frignani ‘’ le scelte più difficili sono state una in gara 6, scegliendo di tenere Bassani e Bocchi per gara 7 in quanto poteva succedere di tutto, e poi ad inizio settimo di gara 7 scegliendo di tenere su Alex contro Di Fabio, avendo un migliore match up...’’

‘’Realisticamente non so ancora dove metterò il premio di MVP in quanto non i sono ancora reso conto di quel che sta succedendo..’’ dice Bassani fresco MVP delle Italian Baseball Series. ‘’dedico questa vittoria alla squadra, un gruppo di giovani, matti, che ha dato tutto contro una squadra più esperta e probabilmente sulla carta più forte. Quindi assolutamente lo dedico alla squadra...’’

‘’ Ero in difficoltà da tutta la serie ma quando giochi queste partite non pensi mai a quello che c’è stato prima e quello che ci sarà dopo. Ti concentri sul momento per cercare di fare bene quello che devi fare. E’ stato faticosissimo tutto l’anno, per me, e non poteva finire meglio di così.’’ le parole di Alessandro Grimaudo autore del doppio che ha dato vita all’attacco fortitudino.

‘’Questo è il titolo più sentito, come dice Lele queste sono partite che si vincono con la testa e con il cuore, quello che ho sempre detto ai ragazzi è che sarebbero state 4,5,6,7 partite poi ci saremmo salutati tutti e quindi dovevamo fare uno sforzo in più, più intensità, più concentrazione, un motivo in più per dare tutto quello che uno aveva. Anche dopo il mio infortunio, che ho vissuto malissimo, ho incitato i miei compagni perdendo la voce e standogli il più vicino possibile..’’ le parole di Lorenzo Dobboletta.

‘’E’ stata una stagione davvero dura. Sotto l’aspetto atletico è stato un anno atipico, il lockdown, la ripresa degli allenamenti poco rima dell’inizio del campionato, la partita del mercoledì, i 7 inning anziché i 9, sicuramente un anno strano e particolare che però ci ha dato la soddisfazione di vincere nuovamente...’’ queste le parole del preparatore atletico Vanni Pedrini

Gli appuntamenti di Video Streaming

Per chi volesse vedere o rivedere gara 7 dell’Italian Baseball Series potrà farlo, domani mattina,in differita sulla nostra pagina Facebook con il commento della coppia Daniele Mattioli e Marco Nanni e la regia di Marco Bergonzoni.

(foto dei festeggiamenti di Renato Ferrini)

Sostenitori

Seguici su

  IMG 1898                                    Il logo di TRC TV                                                                          

Fan Shop

FanShop

Cerca nel sito